Browsing Tag

vasi

Design Home

Il verde verticale firmato D&M

June 9, 2013
IMG_7339

Se cercate un’idea originale per abbellire la casa e farvi invidiare da tutti i vostri amici potete puntare sul verde verticale, la nuova filosofia che sta prendendo piede tra tutti i green designer più affermati. Di cosa si tratta? Abbandonare il canonico vaso tradizionale e mettere le piante in un quadro, ovvero appese al muro, in verticale appunto. Esistono in commercio dei veri e propri quadri che contengono struttura e occorrente e a cui serve solo aggiungere la materia prima, le piante.
Il vaso che vedete nelle foto si chiama Karoo ed è una novità di D&M, un’azienda belga specializzata in complementi d’arredo garden. Si tratta di un sistema modulare che parte da una base di 40×40 cm a cui si possono aggiungere moduli a piacimento, fino a creare un’intera parete verde. Il costo di un singolo modulo si aggira intorno ai 70 euro (visto da F.lli Ingegnoli). La struttura è esteticamente piacevole ed è disponibile in bianco o grigio scuro. Una volta completato il tutorial per inserire le piante, basta solo appendere il quadro alla parete o posizionarlo su un mobile all’interno della vostra zona living.
Nonostante sul sito dedicato (http://www.karoo-dmdepot.be/)  siano elencate molte proposte di piante adatte per la loro fisionomia, io ho scelto il Coleus blumei, una sempreverde perenne che costa poco (0,90 cad.) che ha delle bellissime foglie ricche di sfumature.

Tutorial

karoo confezione

1
Per costruire una parete o un pezzo di verde verticale vi serve Karoo + alcune piantine di diametro 9 cm (nove piante se utilizzate solo un modulo).

preparazione karoo

2
Togliere il foglio di plastica che ricopre le tasche. Basta tirare dal centro.

tasche per piante

3
La struttura è suddivisa in 9 contenitori, ciascuno delimitato ma comunicante con gli altri, protetti da uno strato di gommapiuma per tenere ferma la pianta.

terriccio karoo

4
Le tasche  contengono un terriccio adatto per la coltivazione in verticale, quindi non dovete aggiungerne altro.

togliere terriccio

5
Togliere il terriccio in avanzo, a seconda della grandezza della pianta che avete scelto. Non scegliete piante troppo grandi, max 9 cm di diametro.

coelus prima

6
Inserire la prima piantina, facendo attenzione che sia ben sistemata nel contenitore.

karoo finito

7
Una volta inserite tutte le piante, verticalizzate Karoo e noterete in alto al centro la fessura per inserire l’acqua nel vaso.

Karoo bagno

8
Potete appendere Karoo oppure posizionarlo sopra un mobile, tipo quadro-soprammobile.
Design Home

Autunno in black&white: composizione per vaso

April 1, 2013
IMG_0594

Mentre vediamo, nel nostro balcone o giardino, le foglie cadere e i colori spegnersi lentamente, possiamo ripiegare sulle varietà che nella stagione autunnale danno il meglio di sè. In generale, io sono per le piante perenni, perchè se dovessi seguire il susseguirsi delle stagioni probabilmente spenderei milioni in piante e piangerei lacrime amare a ogni dipartita.
Comunque, per questa volta facciamo un’eccezione e concediamoci una spesa contenuta per una composizione che vi accompagnerà tutto l’autunno e, magari, anche l’inverno.
La composizione sarà black&white. Fiori completamente bianchi, grandi e foglie nere. Per i fiori bianchi ci affideremo al Ciclamino e alla Viola cornuta, mentre per le foglie utilizzeremo l’Ophiopogon planiscapus Nigrescens, di cui ho già parlato nel post dedicato. Sono foglie a fasci, con portamento ricadente che andranno a “tappare i buchi” tra una pianta e l’altra.
Vorrei spendere qualche parola per il Cyclamen: nonostante originariamente sia stata una pianta rustica, le varietà che trovate in commercio oggi difficilmente sopravvivono alle basse temperature. Mi fa sorridere pensare che ogni anno lo si acquisti per l’inverno, quando in realtà alla prima gelata il Ciclamino muore. Per risolvere questo problema, potete innanzitutto tenere il vaso di plastica che aveva al momento dell’acquisto e interrarlo con quello. Questo vi consentirà un duplice vantaggio: radici più protette dal freddo e, se fa molto freddo, la possibilità per tempo di toglierlo dalla terra e metterlo in una posizione più idonea, tipo un sottoscala.
Se la vostra composizione è all’esterno, basterà che prenda la pioggia, non c’è bisogno che siate voi a innaffiarla (a meno che non sia un autunno molto caldo). Anche sull’esposione al sole, sentitevi tranquilli: essendo autunno non risentirà di troppa o paca luce. Però mi raccomando, garantite alle piante almeno qualche ora di luce!

Occorrente
  • 1 Cyclamen (5,00 euro)
  • 2 Mini ciclamini (3,00 cad)
  • 2 Ophiopogon planiscapus ‘nigrescens’  (4,50 euro cad)
  • 4 Viola cornuta (0,80 cad)
Tutorial

1

1
Che sia in vaso o in piena terra, la vostra composizione necessiterà di un luogo un pò riparato, soprattutto quando le temperature si abbassano.

2

2
Iniziate dal “grosso”: il Ciclamino grande e i due mini andranno a delimitare la vostra aiuola. Potete lasciarli nel vaso, così quando gela li potrete spostare al caldo.

3

3
Aggiungete  l’Ophiopogon: mettetelo sul bordo, così i fasci di foglie creeranno un effetto movimentato e ricadente.

4

4
Terminate con la Viola cornuta: lasciatele più “aria” possibile perchè crescerà nelle prossime settimane.

5

5
Il bianco dei fiori esalta un vaso che altrimenti sarebbe anonimo e un muro che non si può migliorare.

6

6
Se non trovate l’Ophiopogon, potete optare per l’Heuchera, una perenne che crea contrasto con le sue foglie variegate, con trama simile a quella delle foglie del Ciclamino.