Browsing Tag

pot

Design

Una “casa” da sogno per i vasi Elho

May 9, 2016
elho_exterior

7

 

Lo scorso autunno ho avuto il privilegio di visitare Villa Pax,un luogo ricco di storia e di ricordi, grazie alla signora Enrica che mi ha ospitato e mi ha raccontato la sua storia. Alla fine, il mio intento di fotografare si è mescolato alle vicende e all’atmosfera della villa.
Il principio. Nel  1902 vennero  commissionati all’eclettico Lodovico Pogliaghi  (autore della monumentale porta del Duomo di Milano) il  progetto e la costruzione di una Villa nella frazione di Santa Maria del Monte di Varese, sulle pendici del Campo dei Fiori (Parco Regionale e sito UNESCO) a 800 metri di altezza. Il committente era Silvio Macchi, politico varesino che individuò nel tranquillo borgo di Santa Maria del Monte il luogo in cui trasferire la sua dimora. Questa scelta fu dettata dalla necessità di assicurare alla moglie Emma Zonda, malata di tubercolosi, la costante presenza di luce e aria fresca. Per questo motivo Pogliaghi orientò l’edificio a mezzogiorno e, grazie alla progettazione di ampie vetrate in stile liberty, riservò una veduta privilegiata direttamente sul parco a terrazze digradanti sul Lago di Varese. L’artista curò personalmente anche tutti gli arredi e le boiseries in noce che, nel gusto eclettico dell’epoca, recano tra i loro ornati floreali, in perfetto stile barocco, il motto “PAX”, nome che ancora oggi caratterizza la villa per la sua particolare ubicazione.

elho_interior

In questa villa ho avuto la fortuna di fotografare alcuni vasi della collezione Elho. L’azienda olandese, leader in Europa nella produzione di vasi in plastica, si impone da oltre 50 anni per la qualità e il design dei suoi pezzi, particolarmente adatti a uno stile abitativo moderno.
È con Elho che i vasi hanno iniziato ad avere il ruolo di veri e propri “arredi per la casa”, con un prezzo accessibile e uno stile eccellente e inconfondibile.
All’interno dell’abitazione ho scelto di fotografare Brussels Diamond Oval: perfetto per davanzali interni, questo vaso ha un diametro ovale, che permette di contenere più piante. Grazie alle tre altezze di contenitore disponibili (10cm, 13cm, 17cm), è possibile creare movimento e spezzare il rigore della composizione. Le piante scelte, un po’ per la stagione, ma soprattutto perchè il loro colore era troppo bello da abbinare con i vasi, l’Erica.

Torniamo alla storia della signora Enrica… Dalla sua costruzione, la villa è rimasta intatta, nell’arredamento, nella struttura esterna, e soprattutto, nel significato intimo. Se mai avrete la fortuna di visitarla, potrete immergervi nella stessa atmosfera che si respira nella dimora del Pogliaghi, oggi aperta al pubblico come museo. Dagli anni ’70 la signora Enrica è diventata proprietaria della villa. Da parte sua e di suo marito è stato un colpo di fulmine, visto che decisero di acquistarla nel tempo di un tramonto.

elho_b.for_soft_air

Una parte della casa presenta una suite completamente affrescata, nei soffitti e nelle pareti, con una doccia molto scenografica incastonata nella roccia. Qui ho fotografato la collezione B.For Soft Air di Elho: una linea dai colori pastello, tra i quali ho scelto magical green, chalk yellow e vintage blue. Perfetta per uno stile moderno, crea un forte contrasto con l’architettura e gli arredi del ’900. Il vaso pensile aggiunge, ovviamente, un tocco di verde nei luoghi più impensati: grazie alla corda regolabile è possibile creare movimento nella composizione. Per questi vasi ho scelto la Vinca minor: l’ideale, è scegliere una pianta con portamento ricadente, per sfruttare al meglio i tre angoli forati, da cui far scendere la vegetazione.

elho_interior2

La villa della signora Enrica è circondata da un parco di circa 10.000 metri quadrati, progettato secondo i canoni del  giardino all’italiana.  Il parco curatissimo si sviluppa in discesa lungo un grande viale fiancheggiato da sequoie, cedri del Libano e pini secolari. Anche nel parco, la mano del Pogliaghi, che aveva rappresentato le quattro stagioni per mezzo di quattro statue seicentesche.

elho_exterior

Per l’esterno ho scelto la collezione Corsica Wall Basket di Elho. Avevo già parlato di un vaso della collezione, il bellissimo Corsica Bird Garden, che unisce il contenitore per le piante ad una casetta per uccelli, adatto alle esigenze dei volatili ed esteticamente molto gradevole.
Tornando alla collezione Corsica, il Wall Basket è dotato di fori, adatto quindi ad essere appeso alle pareti del terrazzo o della casa. Per ovvie ragioni, li ho fotografati in una versione “da terra”, sui davanzali e in quella che la signora Enrica chiama “terrazza nel giardino”. Come pianta, un must: le viole, facili da coltivare, con fioriture generose e potenzialmente “infinite”, vista la facilità con cui si recuperano i semi per la stagione successiva.

violet_elho

 La storia non finisce qui… Oggi la signora Enrica, impegnata in mille avventure in giro per il mondo, ha messo in vendita questo paradiso di storia e architettura. Per chi volesse, una prima e ultima volta, dormire in un posto da sogno…basta cercare Villa Pax, vicino a Varese. Il link non ve lo metto, è un luogo che merita di essere cercato :)

 

 

 

 

 

 

 

Design Home

Come realizzare un Glow Jar

July 2, 2015
SAMSUNG CAMERA PICTURES

Tradotto in italiano, Glowing Jar significa Barattolo Luminoso. Per realizzarlo, servono contenitori di vetro, pittura che si illumina al buio e molta, molta fantasia. Con la pittura, direttamente sulla superficie, potete realizzare qualsiasi forma e disegno, quindi largo alla creatività! Quello del Glowing Jar è un tutorial molto semplice, che anche i meno esperti possono realizzare: il risultato abbellirà la vostra casa di giorno e creerà un’atmosfera molto suggestiva di notte! Vediamo quindi insieme come realizzare questi vasetti fosforescenti!

SAMSUNG CAMERA PICTURES

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prepara tutti i materiali per realizzare un Glowing Jar. Facile trovare in commercio il colore giallo fosforescente, un po’ più difficile trovare tutti gli altri colori. Puoiriutilizzare i vecchi vasetti della marmellata oppure acquistarne di nuovi. Lava bene i vasetti e lasciali asciugare a testa in giù.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I colori fosforescenti potete acquistarli direttamente qui

SAMSUNG CAMERA PICTURES

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una volta che i vasetti saranno asciutti, inizia a disegnare direttamente sul vetro realizzando puntini di colore uno accanto all’altro, a mano libera o seguendo un motivo specifico. Puoi aggiungere più colore, facendo dei punti più grandi che al buio saranno ancora più luminosi.

3_puntini2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SAMSUNG CAMERA PICTURES

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia asciugare almeno una notte, per evitare di mettere le mani sulla pittura rovinando il disegno involontariamente. I tuoi Glow Jar sono pronti! Puoi utilizzarli per decorare gli ambienti interni oppure puoi posizionarli in giardino in occasione di una festa estiva, o ancora utilizzarli di giorno come centrotavola creativo.

giorno-notte1

 

 

 

 

 

 

 

 

Insomma, i glow jar sono complementi d’arredo facili da realizzare che di giorno regalano colore e di notte donano un’atmosfera più calda alla casa.

Provateli!

SAMSUNG CAMERA PICTURES

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home News

Parrot: il giardiniere ancora più smart

January 18, 2015
pot_parrot2

Il fenomeno dell’Internet of Things legato al mondo del verde prevede un forte consolidamento nel 2015, grazie al lancio di due nuovi device che faranno impazzire tutti gli appassionati di giardinaggio e tecnologia. All’edizione 2015 di CES di Las Vegas, l’azienda francese Parrot ha fatto parlare di sé, grazie anche ai sistemi integrati Pot e H2O.
Lo scorso anno Parrot aveva presentato Flower Power, il sensore che permette di monitorare lo stato di salute delle piante, grazie al monitoraggio dei paH2O_Parrotrametri fondamentali di vita del vegetale. Per il 2015 la società specializzata in droni presenta due dispositivi che aggiungono alla funzione di analisi dei valori della pianta, anche le funzioni di irrigazione automatica, con due modalità differenti.
Pot è un vaso con serbatoio da 2,2 litri che dosa l’acqua secondo i modi e i tempi adeguati alla specie vegetale. Quando l’acqua finisce, si attiva la modalità sopravvivenza, che mantiene il terreno umido in attesa che il giardiniere sbadato si ricordi di annaffiare. Il secondo, che si chiama H2O ha una funzione simile, l’irrigazione, ma si presenta sotto forma di beccuccio che trasforma le normali bottiglie di plastica in serbatoi smart. Entrambi i prodotti Parrot sono provvisti di sensori che monitorano i valori principali della pianta: umidità, quantità di fertilizzante, temperatura ed esposizione solare. I dati immagazzinati vengono poi trasferiti su smartphone e tablet tramite un’app dedicata e studiati dagli algoritmi di Parrot. Le notifiche dell’app consentiranno, quindi, di intervenire al momento giusto, quando la nostra pianta ha bisogno di acqua, quando riceve poco sole, etc.

 

 

Design Home Natale

Magnetized: il vaso che si attacca!

December 16, 2013
magnetic

timelessIl regalo adatto per un collega, un amico, una persona attenta ai dettagli, che ama i complementi d’arredo particolari e di design ed è sempre in cerca dell’ultima novità e tendenza. E’ da poco arrivata in Italia un marchio di vasi magnetici che vi permetterà, con un prezzo contenuto, di fare un figurone! Si chiama Offer Madsen ed è una società danese che ha sviluppato un nuovo concetto di vaso. Non vi serviranno tavoli o mobili, basterà un frigorifero, una bacheca o una superficie metallica. Perchè Magnetized è dotato di una calamita che potrà essere collocata in luoghi insoliti.
In questo modo la pianta diventa oggetto “di tutti giorni”, versatile proprio perchè piccola nella composizione e quindi facilmente spostabile.
Il vaso Magnetized di Offer Madsen è entrato nelle nomination del Floradania Innovation Award 2013 ed è stato presentato in Italia lo scorso settembre, durante il Flormart di Padova, fiera di settore dedicata e riservata agli operatori.
Il vaso costa 7 euro (visto da Fratelli Ingegnoli di Milano), una pianta di dimensioni molto contenute (meno di 9 cm), per esempio una succulenta vi costerà un paio di euro. Potete anche osare di più (nel prezzo) con una mini orchidea, particolarmente scenografica nelle composizioni appese o verticali. Magnetized è venduto in pezzi singoli, oppure in serie: quella che vedete nella foto si chiama Timeless Bloom ed è la mia preferita perchè colorata ma elegante.
Esiste anche in versione metallica, particolarmente adatta per il periodo natalizio e in bianco/nero/grigio, colori basic che si sposano con tutti gli arredi.

Se volete conoscere meglio questa azienda e sapere in quali punti vendita italiani sono venduti i vasi andate sul sito http://www.offermadsen.dk