Browsing Tag

Plumbago

Home Progetti

Piante estive che temono il freddo

September 18, 2013
green 093

Le abbiamo comprata al primo raggio di sole primaverile. Ci siamo goduti un’estate di fiori. Al rientro dalle ferie ci hanno ricordato i nostri luoghi di vacanza.
Si ma ora che ne facciamo? Sto parlando delle piante da climi miti, le perenni che in Italia riempiono i luoghi di mare e il Sud. Con l’arrivo dell’autunno, oltre a dover sopportare la malinconica caduta delle foglie, dobbiamo agire verso quelle piante che ci hanno regalato grandi soddisfazioni in estate e che ora sono pronte per essere messe al riparo, al caldo, fino all’estate prossima.

 

Attenzione!

Dipladenia
Ridurre al minimo le annaffiature; mantenere la temperatura intorno ai 10°(va benissimo un sotto-scala o una serra). Potare tutti i rami fino a 7-10 cm dal terreno, in modo da favorire lo sviluppo di nuove ramificazioni la primavera seguente.

Hibiscus
Se il vostro Hibiscus è annuale, non vi preoccupate, a breve morirà e vi sarete tolti il pensiero! Se invece, come spero, è perenne e appartiene a varietà tipiche dei paesi caldi (come l’Hibiscus rosa-sinensis), allora sappiate che più al caldo lo mettete, meglio è. Mai scendere sotto i 10°: se si mantengono temperature intorno ai 20°, il vostro ibisco si comporterà come un sempreverde e la prossima estate fiorirà di nuovo.

Plumbago
Visto che è un rampicante, avrete sicuramente posizionato il vostro Gelsomino azzurro in un bel vaso appoggiato a una spalliera, oppure addirittura nel terreno. Quindi magari è difficile spostarlo e metterlo al riparo in casa. Potete lasciarli dove sono, assicurandovi però di proteggere le radici ed il fusto con della paglia, torba o con teli di tessuto-non tessuto. Comunque non sopravvive al di sotto dei 10° e teme molto gli sbalzi di temperatura.

Bouganvillea
La parola d’ordine è: sole. La Bouganvillea ha bisogno di sole diretto per 3-4 ore al giorno almeno,  per poter crescere bene e fare fiori ininterrottamente. L’ideale, quindi, è metterla in un punto esposto a sud e, se è in vaso, ruotare il vaso per consentire una crescita uniforme. In inverno resiste fino a 7°, ma nella stagione della crescita è necessario garantirle una temperatura di oltre 15°.

Agrumi
Molto importante è ricoverarli in luogo con temperatura non intorno ai 10°. Ridurre le annaffiature fino ad arrivare a una ogni due settimane in inverno. Se potete spostare la pianta e metterla all’interno, ricordatevi di posizionarla in un luogo luminoso e di lasciare la pianta senza sottovaso e rialzata da terra: è necessario evitare i ristagni d’acqua, quindi bisogna fare in modo che l’acqua defluisca perfettamente.

 

Plumbago

Plumbago

Agrumi

Agrumi

Dipladenia

Dipladenia