Browsing Tag

fragola

Design Home

Orto appeso: piante come scarpe

September 27, 2013
tasche fragola

Se abbiamo acquistato delle piantine da orto o delle aromatiche, la prima domanda che sorge spontanea è: “dove le metto??”. Infatti se ci ritroviamo con una moltitudine di vasetti color terracotta da disporre in terrazzo, la cosa difficile sarà proprio dare un senso alla disposizione ed evitare che il nostro orto si trasformi in una spianata di vasi senza senso.
Non è necessario comprare una struttura: possiamo costruirla noi senza alcuno sforzo.
Il mio orto di quest’anno è realizzato con una scarpiera di tessuto, acquistata in un discount per 5 euro. Sì, avete capito bene: proviamo a fare un orto con una scarpiera!
Già da sola la vostra scarpiera di tessuto ha tutto quello che vi serve, perchè i ganci usati tradizionalmente da appendere alle porte, li possiamo inserire tra le ringhiere del balcone, oppure appendere a muri e graticci.
Anche se io l’ho acquistata di un colore chiaro, ovviamente un materiale scuro è preferibile, perchè le macchie si vedono meno. In commercio ce ne sono di molte varianti. Un contenitore a tasche c’è anche da Ikea, in colore chiaro.

Quali piante scegliere?

 

  • lattuga
  • fragole
  • fagiolini
  • peperoncini
  • erbe aromatiche

Attenzione a come combinate le colture: le insalate e le erbe aromatiche come prezzemolo, coriandolo e menta vanno messe in una posizione di mezz’ombra.
Viceversa fragole, pomodori, fagiolini nani e aromatiche come basilico, salvia e rosmarino gradiscono posizioni soleggiate. Va da sé che dovete optare per piante “simili”, che hanno bisogno della stessa esposizione al sole.
In una struttura di questo tipo è meglio evitare pomodori, peperoni e zucchine, che crescono molto in altezza e il cui peso potrebbe far cedere i tessuti della vostra scarpiera.

Appendete il vostro orto!

Appendete il vostro orto!

Fragole e insalata

Fragole e insalata

 

 

Design

Geranio + fragola: il vaso estivo per tutte le tasche

July 19, 2013
P10170534

Creare composizioni sul terrazzo non significa solo mescolare tonalità e trovare gli abbinamenti di colori più scenografici. Possiamo giocare con le forme delle foglie, mantenendo lo stesso colore d’insieme e unendo specie dall’utilizzo diverso.
Provate a unire il geranio e la fragola: come base va benissimo un vaso in plastica o in terracotta dal colore neutro: il verde delle foglie e il rosso di fiori e frutti si sposano bene col colore terracotta, dando un’immagine rustica che fa molto estate.
Geranio e fragola si accontentano di irrigazioni moderate e regolari: secondo la mia esperienza non sono piante pretenziose, basta non dimenticarsi di annaffiarle completamente! Non basta vaporizzare con un irroratore, un po’ d’acqua ogni giorno garantirà la massima resa.
Per quanto riguarda l’esposizione, mentre questo tipo di geranio si adatta bene al sole pieno, la fragola non disegna posizioni ombreggiate. Si tratta, comunque, di due specie molto facili da coltivare, quindi si adattano a qualsiasi posizione. Ovviamente non lasciatele all’ombra.
Considerate sempre la crescita delle piante: in un vado di diametro di 35 cm posizionate non più di quattro piantine, due per ogni tipo. Quello che sembrerà un vaso “anonimo” all’inizio, dopo sole due settimane apparirà come una cupola verde con portamento leggermente ricadente, con punti rossi (i gerani e le fragole) e bianchi (i fiori della fragola).
Per il geranio ho optato per l’ibrido Top champion Red di Proven Winners, che riunisce le migliori caratteristiche delle due specie del geranio pendente (Pelargonium peltatum) e del geranio eretto (Pelargonium zonale). Il punto di forza di questa varietà è la resistenza al calore e alla siccità, oltre alla resistenza agli edemi.

Progetti

La fragola: riproduzione tramite stoloni

July 10, 2013
mano

In primavera, in giro per garden center, cascine, fiere di giardinaggio o semplicemente supermercati, capita di imbattersi nelle piantine di fragola. Prezzo contenuto e facilità di gestione, uniti all’innegabile vantaggio di poter cogliere e mangiarne i frutti, fanno della fragola un pianta parecchio acquistata. Dopo il terzo anno in cui ho acquistato la fragola, ne ho mangiato i frutti (una fragola al giorno, forse), ho deciso che era tempo di evolvere. Con tre piantine mini size non si farà mai una macedonia, ho addirittura provato a “collezionare in frigo i frutti nell’attesa di raggiungere un quantitativo tale per poter mangiarne fino almeno a saziarmi. Povera illusa.
La fragola è una di quelle specie che non chiede soldi da noi: una volta che ne abbiamo acquistata una siamo in grado, con pochissimo sforzo, di aumentare il numero.
Lasciamo perdere per un attimo la riproduzione per seme e parliamo invece della moltiplicazione per stolone, che è il ramo laterale che  si forma dalla piantina.
Se abbiamo acquistato una proprietà stalonifera, ce ne accorgiamo perchè in estate alcuni rami iniziano ad allungarsi (i famosi “getti”) fino a terminare in un agglomerato da cui partirà un nuovo ramo.

Stolone

Stolone

Sistemare gli stoloni in più vasi vicini tra loro

Sistemare gli stoloni in più vasi vicini tra loro

Dopo 2 settimane

Dopo 2 settimane