Browsing Tag

arancione

Home Progetti

Come fare una zucca di Halloween

October 18, 2013
halloween

Visto che Halloween si avvicina, ho pensato di farvi vedere come creare la famosa Zucca. Mentre la realizzavo mi sono chiesta: ma dove viene l’usanza di accendere un lumino in una zucca vuota?
Una leggenda irlandese narra del vecchio fabbro Jack, un singolare personaggio ubriacone e taccagno che nella notte del 31 ottobre incontrò il diavolo al pub, venuto a richiedere la sua anima. Lo scaltro Jack accettò di lasciare l’anima al diavolo, a patto di avere un’ultima bevuta. Con questo stratagemma convinse il diavolo a trasformarsi in una moneta, che Jack subito mise nel borsello accanto a una croce d’argento, cosicché non potesse tornare alla sua forma diabolica.
Per farlo uscire dalla prigione, Jack si fece promettere che il diavolo non avrebbe preso la sua anima per almeno dieci anni.  Dieci anni dopo fabbro riuscì ancora a scamparla. Il diavolo allora fu costretto a risparmiare Jack e la sua dannazione eterna.
Con tutti i peccati commessi in vita, a Jack vennero chiuse le porte del paradiso, al momento della morte. Anche il diavolo non lo volle e gli chiuse le porte dell’inferno. Il patto infatti preveda che l’anima di Jack avrebbe errato senza pace, all’infinito. All’obiezione che era freddo e buio, il demonio gli diede un tizzone ardente, che Jack sistemò all’interno di una grossa rapa che aveva con sé. Da quel momento Jack iniziò a girare senza tregua alla ricerca di un rifugio (da qui il nome Jack O’ Lantern, ovvero Jack e la sua Lanterna). La rapa di Halloweeen messa fuori dalla porta ancora oggi serve a indicare a Jack che la propria casa non è posto per lui. Quando gli irlandesi, a causa della carestia del 1845, abbandonarono il loro Paese per raggiungere l’America, diffusero questa leggenda. Ma poiché le rape non erano così diffuse come in Irlanda, vennero sostituite con le zucche. Da allora, la zucca intagliata con la faccia del vecchio fabbro e il lumino all’interno, è il simbolo più famoso di Halloween.

La zucca di Halloween: come fare?

Nelle settimane che precedono Halloween potete trovare al supermercato le zucche ornamentali e quelle “vere” con cui fare la vostra Jack ‘o Lantern. All’Esselunga ci sono zucche grandissime, al costo di 9 euro circa. Invece da Il Gigante ho trovato le piccole zucche ornamentali con cui ho realizzato il tutorial: circa 6 euro per 8 zucche di varie dimensioni (ovviamente il prezzo va a peso) da personalizzare in perfetto stile Halloween.
Il mio progetto di zucca era destinato alla mia nipotina Beatrice che, avendo meno di due anni, ancora non può apprezzare tutta la paura che ruota intorno ad Halloween. Per questo la forma di occhi, naso e bocca sono realizzate nel modo meno pauroso possibile. Potete sbizzarrirvi su come realizzare le forme dei tratti somatici, la più gettonata resta sempre quella paurosa con gli occhi a triangolo e la bocca a ghigno.
È un lavoro che si può fare con i bambini: se la zucca è dura, ovviamente bisogna usare una lama di una certa importanza. Ma per zucche più piccole, come vedete qui sotto, si può usare comodamente un incisore per scavare occhi, naso e bocca.
Ricordatevi di usare i lumini con fondo in metallo, altrimenti si potrebbe bruciare la base della zucca.

 

Tutorial

zucchette

1
Nelle settimane precedenti Halloween puoi trovare le zucche ornamentali nei supermercati, nel reparto ortofrutta.

testa

2
Una volta scelta la vostra zucca, con una matita e un bicchiere crea una circonferenza in alto.

apri testa

3
Taglia con un coltello seguendo il segno della matita. Mani più esperte possono optare per un taglio a zig-zag.

svuota zucca

4
Svuota la zucca. All’interno troverai filamenti viscidi, puoi aiutarti con un cucchiaio da gelato, che ha i bordi più affilati.

1379844_10202324255050873_769455039_n

5
Per facilitarti, disegna su un foglio le forme che vorresti usare per occhi, naso e bocca. Poi ritaglia e attacca le silhouette  con il nastro adesivo.

994025_10202324260731015_1325763461_n

6
Seguendo i contorni, incidi con un coltello, un incisore o qualsiasi cosa abbia una parte appuntita. La zucca non è tenerissima, ma almeno non si sbriciola.

1377481_10202324265611137_1910687125_n

7
Termina con la bocca: io ho optato per un sorriso per non far diventare la mia zucca troppo paurosa.

zucca lumino

8
Metti un lumino all’interno, passando dall’apertura in alto e richiudi la zucca. Il lumino deve avere la base in metallo, perchè altrimenti la cera cola e brucia la base.
Design Home

Composizione autunno: fiori arancioni

October 3, 2012
foto

Se volete cimentarvi nella realizzazione di una composizione floreale, vi mostro un
esempio di ciò arancioneche potete fare, a un prezzo contenuto, per abbellire la vostra casa oppure per fare un regalo a qualcuno. O anche, semplicemente, per imparare a prendere dimestichezza con forme e colori della natura. In generale, lo vedremo successivamente in un post dedicato, ci sono vari elementi da prendere in considerazione per realizzare un bouquet. Dallo spazio circostante, dall’arredamento al tipo di contenitore e alla sua forma, fino alla stagione e soprattutto l’occasione. In questo post lasciamo per un attimo in un angolo tutte queste variabili e concentriamoci su due concetti: la forma e il colore. Soprattutto sul colore, ci sono tante teorie riguardanti l’abbinamento. Per chi, come me, non ha assolutamente attitudine nell’abbinare i colori nell’abbigliamento, è bene partire da alcune regole basilari che nella composizione di fiori vi aiuteranno ad evitare l’effetto “pugno in un occhio” e anche l’effetto “funeral party”. La mia scelta autunnale di bouquet è ricaduta sul colore arancione: un colore che con le sue molteplici sfumature rispecchia benissimo l’atmosfera autunnale.

Consigli sul colore

Se non vi piace l’arancione, potete procedere con un altro colore o abbinarne alcuni. Tenete presente questi consigli:
- I colori adiacenti stanno bene insieme perché contengono elementi dei colori primari tra cui si trovano. Quindi il viola andrà bene con il blu e il rosso, oppure l’arancione con il giallo e il verde.
- Ogni colore ha varie tonalità che creano movimento. Le versioni chiara e scura di uno stesso colore fanno sì che la vostra composizione apparirà drammatica, solare, calda, fredda, armoniosa, psichedelica, etc. Nelle vostre prime composizioni, probabilmente il risultato sarà involontario, ma con la pratica e molto studio, vedrete che non vi presenterete a un compleanno con un bouquet natalizio!
Non rinunciate mai al verde delle foglie. Serve a miscelare i colori, talvolta a smorzarli oppure a rafforzarli.
- Tutti i colori possono stare insieme, ma non esagerate!! Non è necessario accostare mille colori. Limitatevi a tre o quattro adiacenti nella ruota del colore) oppure due colori complementari.
Attenzione al bianco! Sembra che si abbini con tutto ma non è vero! Abbinatelo con colori in grado di valorizzarlo, come il blu o il verde. E se proprio volete realizzare una composizione color latte, optate per una tonalità crema, più morbida e piacevole alla vista. Stesso discorso per il rosso, che se non è calibrato bene ci farà fare una composizione aggressiva e angosciante!

Acquisti

Io ho acquistato i miei mazzi di fiori da Monceau Fleurs in piazza Bonomelli, nella zona sud di Milano. Di solito si va dal fioraio ad acquistare mazzi già fatti e nel garden center per comprare le piante in vaso. Allora dove possiamo andare per acquistare i fiori? Monceau Fleurs va benissimo, perché la varietà è ampia e la qualità superiore. Altrimenti, se vivete a Milano, potete andare al bellissimo Mercato dei Fiori, aperto al pubblico il martedì e giovedì dalle 10 alle 12 e il sabato mattina dalle 9.30 alle 12.00. Lì troverete i vostri mazzi a prezzo abbordabile. Se andate in prossimità della chiusura potrete fare grandi affari.
La spesa per questi quattro mazzi di fiori è stata di 18 euro, per una media di 4,50 euro a mazzo.

La scelta dei fiori

  • 3 Protea
  • 6 Rosa
  • 6 Germini
  • 4 rami Ilex

Vi spiego brevemente perchè ho scelto queste quattro varietà. La Protea ha una forma sferica che si adatta benissimo per essere collocata al centro del bouquet. Fiori come la protea, grandi nelle dimensioni, vanno bene in una composizione con al massimo 3 fiori, altrimenti si rischia di confondere le forme. Ricordatevi anche che la Protea, va bene in un mazzo a stelo lungo, visto che il gambo è robusto e dritto. Tagliare il gambo per collocare il fiore in un vaso “basso” rischia di annientarne la forma.
La Rosa e la Gerbera (anche nel formato mini del tutorial) sono due fiori regolari, con petali ordinati; vanno bene in composizioni  in cui vengono ripetuti schemi e successioni di fiori.
Per spezzare la “monotonia” della forma circolare ho inserito anche le bacche di Ilex, rami da inserire (non esagerate) intorno alla composizione. Nel periodo autunnale questa pianta, usata prevalentemente come siepe, si ricopre di tantissime bacche di un colore che varia dal rosso acceso al rosa antico. Quelle che ho acquistato io sono di una tonalità di arancione spento che smorza un pò i toni della Gerbera.
Per completare il tutto ho aggiunto dei rami di Nandina Japonica, presi dal mio giardino. In realtà non è la pianta ideale per le composizioni, se volete un effetto simile a quello della Nandina, con tante foglie a mazzetto, con stelo dalla forma arcuata, vi consiglio il Ruscus. Però la Nandina è più morbida al tatto.

Tutorial

monceau fleurs

1
Scegliete e acquistate i vostri mazzi presso rivenditori di qualità, come Monceau Fleurs di piazzale Bonomelli a Milano.

IMG_1724

2
Con un taglierino, pulite tutti gli steli da foglie e spine. Lasciate solo del fogliame in cima, che non andrà a contatto con l’acqua del vaso.

IMG_1714

3
La Protea è un fiore molto duraturo e particolare per la sua forma. Servirà da “fulcro” della composizione.

IMG_1718

4
La Gerbera mini è un fiore regolare, simmetrico; nella sua semplicità è perfetto per composizioni in cui vengono ripetuti degli schemi.

IMG_1720

5
Le bacche di Ilex rafforzano forme già presenti oppure spezzano del tutto l’armonia di rosa e gerbera.

IMG_1712

6
La Rosa è utile nelle composizioni a fiori misti perchè, con i suoi petali e le sue sfumature, cattura lo sguardo.

IMG_1733

7
La Protea è il fulcro. Circondate il fiore con dei rami arcuati di foglie, fornirà consistenza alla composizione attenuando il colore arancio.

IMG_1741

8
Con della rafia o spago da giardino raggruppate il centro. Questo vi servirà per rendere il vostro bouquet più maneggevole mentre lo preparate.

IMG_1742

5
Andate ad aggiungere i fiori: per ottenere una forma “bombata” procedete a giro, inserendo un fiore e girando la composizione.

IMG_1743

6
Lasciate l’Ilex per ultimo: lo aggiungerete ai lati. Per giocare con le “altezze” non usate i fiori, ma le foglie verdi e i rami con le bacche.

IMG_1745

7
Pareggiate gli steli facendo un taglio obliquo su ognuno. Questo favorirà l’assorbimento dell’acqua e migliorerà l’idratazione dei fiori.

IMG_1784

8
Il vostro bouquet non profumerà: ma sarà talmente bello che catturerà l’attenzione. Grazie ad Anna per aver posato per me!
Design Home

Arancio + viola: giusto abbinarli?

April 2, 1998
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nel periodo primaverile possiamo sbizzarrirci a realizzare vasi e composizioni con le bulbose, acquistate dal fioraio in fiore reciso oppure sapientemente interrate nel periodo autunnale. Se vi piace comporre dei disegni con i fiori, o semplicemente non vi accontentate di lasciarli in vaso, vi consiglio ciò che faccio io: piantate i bulbi in vasi a seconda del colore. Unite tulipani, narcisi, allium, giacinti, etc. Ma suddivideteli per colore: in questo modo, appena arriva la primavera, saprete subito dove cercare le varie tonalità, e quindi potrete delicatamente estrarre i bulbi dal terreno e combinarli con gli altri. Certo, la bulbose sono talmente belle e semplici da coltivare che pare uno scempio muoverle dal terreno appena fioriscono!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In generale, vi riporto alcuni consigli generici sul colore, già pubblicati in un altro post:
- I colori adiacenti stanno bene insieme perché contengono elementi dei colori primari tra cui si trovano. Quindi il viola andrà bene con il blu e il rosso, oppure l’arancione con il giallo e il verde.
- Ogni colore ha varie tonalità che creano movimento. Le versioni chiara e scura di uno stesso colore fanno sì che la vostra composizione apparirà drammatica, solare, calda, fredda, armoniosa, psichedelica, etc. Nelle vostre prime composizioni, probabilmente il risultato sarà involontario, ma con la pratica e molto studio, vedrete che non vi presenterete a un compleanno con un bouquet natalizio!
- Non rinunciate mai al verde delle foglie. Serve a miscelare i colori, talvolta a smorzarli oppure a rafforzarli.
- Tutti i colori possono stare insieme, ma non esagerate!! Non è necessario accostare mille colori. Limitatevi a tre o quattro adiacenti nella ruota del colore) oppure a due colori complementari.
- Attenzione al bianco! Sembra che si abbini con tutto ma non è vero! Abbinatelo con colori in grado di valorizzarlo, come il blu o il verde. E se proprio volete realizzare una composizione color latte, optate per una tonalità crema, più morbida e piacevole alla vista. Stesso discorso per il rosso, che se non è calibrato bene ci farà fare una composizione aggressiva e angosciante!

colori

Arancione e viola? Promosso!
Nei giardini i contrasti sono stimolanti: ci sono molti modi per realizzare un contrasto, attraverso le forme, la disposizione e, non ultimo, il colore. A mio avviso, il miglior contrasto lo si ottiene quanto i colori complementari (quelli che risultano opposti nella ruota del colore) vengono messi uno vicino all’altro. Il viola quindi andrà benissimo con il giallo e l’arancio. Altri esempi sono rosso+verde e blu+arancio. Quando invece decidiamo di non osare, rischiamo di rendere il nostro giardino un pò monotono e ripetitivo. Ricordatevi che l’intensità della luce solare è una variabile fondamentale: più forte è la luce, più chiari diventano i colori, perchè la quantità di luce influenza la percezione di essi. Se optate per un vaso o un’aiuola dai toni pastello, aspettatevi che la bellezza con la prima luce del mattino si trasformi in un mortorio a mezzogiorno!!