Browsing Category

Garden center

Garden center Home

Corsi di giardinaggio per bambini by Mangialafoglia!

April 9, 2014
musina

Non è mai troppo tardi per avvicinarsi al giardinaggio, ma nemmeno troppo presto! Si può iniziare prestissimo a fare giardinaggio, con attività divertenti che stimolano la fantasia e i cinque sensi. Da domenica 13 aprile fino a domenica 25 maggio, al garden center Steflor di Paderno Dugnano c’è un calendario di incontri per bambini di tutte le età, dai 2 anni in poi. I corsi, tenuti da Mangialafoglia, serviranno a insegnare ai piccoli tante curiosità sul giardinaggio, attraverso giochi ed esperimenti semplici quanto coinvolgenti. La realizzazione di una bambola dai capelli d’erba, i segreti di un orto a portata di bambino, la scoperta dell’universo delle aromatiche, la costruzione di un mazzo di fiori per la Festa della Mamma, la semina dei girasoli: ogni settimana i bambini potranno imparare divertendosi e sporcandosi le mani con la terra.
Ciò che serve è abbigliamento comodo e tanto entusiasmo!

Per informazioni cliccate sul sito www.steflor.it

 

Calendario_Aprile_per_web

Garden center Home Io Compro

Chiude Botanic di Rozzano: ribassi al 70%

December 1, 2013
botanic2

A fine dicembre 2013, o forse anche prima, chiuderà Botanic di Rozzano, il punto vendita della catena francese situato nel polo commerciale del Fiordaliso, nella periferia Sud di Milano. Forse la crisi che ha colpito indistintamente tutto il commercio, forse la zona sbagliata, forse un affitto spropositato, hanno interrotto l’attività di uno dei punti vendita più forniti e apprezzati dagli amanti di giardinaggio. Nel mio piccolo, secondo la mia esperienza, Botanic è sempre stato il punto vendita da “primi del mese”: prezzi a volte troppo alti e poco competitivi, soprattutto per quanto riguarda l’area decor e gli arredi. Ma per me è stato il punto vendita di “battesimo”, il garden center che, nella sua complessità, presenta un’offerta varia e una quantità di merce talmente ampia, che inevitabilmente ho preso a riferimento per anni nel mio lavoro. Le piante di Botanic erano di qualità: dico erano perchè mentre il negozio continua a vendere tutta l’altra merce (animali inclusi, al 50%…come se la chiusura di un negozio potesse abbattere i prezzi di un cincillà), le piante sono praticamente scomparse. L’ho visitato quando già da tempo ne era stata decisa la chiusura, comunque essendo le piante un bene deperibile, a ragione sono state le prime a scomparire. Insomma, non c’erano piante nei fondi di magazzino!

Cosa possiamo acquistare?
Buoni affari:

Mobili per esterni/Vasi/Barbecue
Se avete deciso di regalarvi un nuovo arredamento per il terrazzo o balcone, potete trovare ciò che fa al caso vostro. Mentre gli arredi per esterni sono scontati del 20-30%, i vasi arrivano fino al 50%. Purtroppo si tratta di marchi di per sè “proibitivi” che arrivano a costare oltre i 100 euro per vasi di grandi dimensioni. Però si possono trovare delle buone occasioni. non troverete vasi in plastica a basso prezzo, ma è ancora vasta l’offerta di balconiere, vasi di design, vasi a riserva d’acqua di marca Lechuza e vasi in plastica Elho. Sedie, chaise longue, ombrelloni, cuscini e tavoli: nonostante i corridoi siano praticamente vuoti, c’è ancora qualche chance di fare buoni acquisti

Libri
Se il giardinaggio è un’arte che si impara sul campo, non smetterò mai di dissentire sull’accostamento conoscenza/esperienza. Anche in giardino è necessario leggere molto. Ci sono molti manuali interessanti che i giardinieri esperti conoscono e che i neofiti devono tenere nella loro libreria. Da Botanic di Rozzano tutti i volumi sono al 50%, e visto che il giardinaggio non scade vi conviene approfittarne. In particolare, c’è tutta la collana Giunti Demetra, dedicata al giardinaggio, una serie di manuali scritti in modo semplice e comprensibili anche per i meno esperti. Oltre al giardinaggio, una serie di libri dedicati a bricolage, hobby, cucina, animali, etc.

Irrigazione, attrezzi, sementi
Anche se non ci sono più le piante, compaiono delle isole felici con i generi di prima necessità del giardinaggio. Tutto al 20% o più, non rimane molto però. I sementi potete acquistarli completamente: potrete piantarli in primavera o comunque dureranno fino alla stagione giusta per la semina. Io ho comperato dei semi di lenticchia di marca Bavicchi. Se volete rifare l’impianto d’irrigazione, approfittate dello sconto (anche se non è granchè). Quando chiude un negozio, è il momento di acquistare merce che, a condizioni normali, non avreste mai acquistato. Io ho preso degli stivali di gomma, bellissimi. In cassa mi sono accorta che non erano in sconto. Grande rammarico!

 

fiori finti

Fiori finti

piante

Piante rimaste

Mobili per esterni

Mobili per esterni

Ribassi

Ribassi

Attrezzi

Attrezzi

Libri

Libri

Piante

Piante

 

vasi

Vasi

Natale

Decor

Vasi Elho

Vasi Elho

Stivali

Stivali

Garden center Home

Il garden center nascosto in città

September 8, 2013
solanum

“Ero entrata per comprare una pianta, sbaglio?”. Spesso entriamo in un negozio “tiro dritto verso…”, poi inevitabilmente finiamo per girare tutte le corsie, dimenticandoci palesemente del motivo per cui eravamo entrati. Questo è il caso di Hobby Garden dei Navigli, un garden center situato a Milano in viale Cassala, al limitare della circonvallazione esterna. Si tratta di un punto vendita molto ampio, disposto su due livelli: non immaginatevi di trovare corridoi lunghi con merce esposta, il punto di forza di questo negozio è, secondo me, la sua somiglianza con un mini villaggio, in cui bisogna andare in avanscoperta di tutte le aree.
La parte dedicata alle piante è fornita: mi da l’impressione che la clientela sia “evoluta” perchè si tratta di piante per lo più di grandi dimensioni, superiori quindi anche nel prezzo. Diciamo che al posto di comprare un vasetto per abbellire la vostra finestra, da Hobby Garden dei Navigli comprerete esemplari di bonsai da “capogiro”, pareti (nel vero senso della parola) di piante rampicanti, alberi di melograni da far invidia a ogni contadino. Non mancano di certo le piante “canoniche”; all’inizio di settembre era tutto un fiorire di Ciclamini, Solanum, Ebe, etc. Però devo dire che la cura con cui ti seguono gli addetti alla vendita fa pensare a progetti “in grande”.
All’interno c’è un vero e proprio bazar in cui perdersi: tra mobili da giardino, complementi d’arredo. libri e oggettistica in generale, possiamo dire che il garden center ha un’offerta abbastanza completa ma in parte caotica.
Però se caos significa “perdersi” nei meandri del punto vendita e ritrovarsi vicino a delle oche grigie e a pappagalli Ara (lo giuro, ci sono davvero!), allora va benissimo così. Durante il periodo della visita vi assicuro che ci si dimentica di essere nella strada più trafficata di Milano!

Cosa comprare:

Mobili per esterni

All’interno c’è un vero e proprio outlet in cui vasi e arredi (magari di vecchie collezioni) sono venduti scontati, addirittura a metà prezzo. Soprattutto per i vasi, alcuni marchi di design sono quasi introvabili altrove, proprio perchè vengono venduti per la maggiore nei negozi d’arredamento. Il mio consiglio è di buttarci un occhio: è vero che si tratta di vasi costosi, però lo sconto del 50% fa fare comunque gola.
Oggettistica

Vedere in vendita i nani da giardino mi fa sorridere. Io li ho sempre visti nel giardino dei miei nonni, quindi mi fanno sentire a casa. Oltre a tutta la merceologia specifica per la cura del verde,  il garden ha un reparto dedicato alla decorazione della casa, cucina, libri, candele, tappeti, cornici, adesivi: un pò di tutto insomma. Volete sapere cosa mi ha colpito? I cosiddetti “marker”, i marcatori di piante. Quelle palette che vanno piantate nel terreno, su cui scrivere il nome della coltura o della pianta. Ne ho trovato un tipo bellissimo, di terracotta, gigante, con il disegno dell’ortaggio.

Melograno

Melograno

Ingresso

Ingresso

Vasi

Vasi

Nani

Nani

Pianta ombrello

Pianta ombrello

Succulente

Succulente

Bonsai

Bonsai

Garden center Io Compro

Obiettivo Garden: un punto vendita di fiducia

July 16, 2013
IMG_58212

Situato alle porte di Milano Sud, in via Ripamonti, Obiettivo Garden è un punto vendita ben fornito che oltre a disporre di una zona esterna in cui le piante sono a perdita d’occhio, presenta anche un reparto interno ben strutturato e in continua evoluzione. Visitato a fine inverno, Obiettivo Garden non aveva già esposte tutte le specie primaverili: a mio avviso si tratta di un punto a favore. Molti garden al primo raggio di sole espongono piante che probabilmente non arriveranno all’estate, proprio perché le condizioni climatiche non sono ancora quelle ottimali, lontano dalla cura e dall’esperienza del punto vendita. Le piante non vanno acquistate per forza: una bella fioritura invoglia sicuramente all’acquisto, ma poi convince il consumatore che è colpa sua se non è stato in grado di far sopravvivere la pianta primaverile con temperature invernali, allontanandolo inevitabilmente da tutto il giardinaggio.

Acquisti:

Boxus

Il sogno del giardiniere inesperto è acquistare un Boxus e improvvisarsi Edward Mani di Forbice per creare delle bellissime figure di Ars Tropiaria. In realtà questa specie cresce davvero lentamente, quindi se volete prendere la forbice e fare opere artistiche, vi consiglio di comprare piante già grandi, che però sono molto costose. Altrimenti restate in attesa e nel giro di qualche anno potrete dare una sforbiciata liberatoria!

Decisamente longevo, il Bosso sopporta bene il freddo e non è una pianta pretenziosa. Le foglie fittissime lo rendono una pianta adatta a creare siepi, ma fa la sua scena anche da solo, soprattutto nella versione piccola.

Skimmia

La Skimmia è una pianta acidofila un po’ anomala, perché si adatta bene anche a terreni calcarei (non la varietà Japonica). Spesso usata per bordure o siepi, la più conosciuta è la varietà Japonica che ho acquistato io a 4,90 euro cad. Se vivete in città, potete acquistarla tranquillamente, perché è resistente all’inquinamento atmosferico. È una pianta sempreverde che in primavera produce dei piccoli fiori bianchi. Il bello di questa pianta è che, passata la fioritura e sul finire dell’estate, getta i nuovi boccioli color cremisi che andranno a fiorire l’anno successivo. Si tratta, quindi, di una specie che ha quasi sempre del colore addosso, oltre al verde. Per aiutarla, è necessario somministrare del concime per acidofile, disponibile in tutti i vivai. Provvedete anche a utilizzare del terriccio idoneo al momento della messa a dimora.

Acquisti

Acquisti

La libreria

La libreria

La serra calda

La serra calda

Obiettivo Garden

Obiettivo Garden

Garden center Io Compro

F.lli Ingegnoli, un negozio che viene dal passato

July 12, 2013
IMG_6033

La storia della famiglia Ingegnoli ha radici molto lontane: già dal 1700 la passione per la terra fece muovere i primi passi per costruire ciò che conosciamo oggi. Ancora prima degli inizi del 1800, gli Ingegnoli iniziano a coltivare piante da frutto ed ornamentali altamente selezionate e a produrre sementi da orto, da fiore e, soprattutto, sementi per praterie. Comprendendo l’importanza del lavoro di ricerca, si avvalgono dei migliori esperti botanici italiani, per perfezionarsi nella selezione genetica e quindi nella produzione di cereali tra cui alcune specie foraggere.
Questo è il punto di partenza che decreta il successo della famiglia milanese.
Per capire l’importanza del lavoro svolto…Avete presente i kaki? Ecco, gli Ingegnoli sono stati primi a importarli in Europa, dall’allora lontanissimo Giappone.
Ai giorni nostri, F.lli Ingegnoli conserva un metodo di lavoro e dei valori che sono rimasti invariati nel tempo e che, sicuramente, contribuiscono a determinare il successo di questa azienda.
Il punto vendita di Via Salomone (fino a qualche tempo fa erano anche in via Pasubio), appare come un vero villaggio del verde. La struttura coperta (parte commerciale e serra calda) non è ampissima; eppure la conformazione del garden, con ingresso dalla serra fredda attraverso sentieri immersi nelle piante, rende la visita piacevole e permette al consumatore di dedicarsi maggiormente e con più cura al verde vivo.
Visto che è il garden center più vicino a casa mia, ci vado spesso e devo dire che ho trovato il mio addetto di vendita “di fiducia”, che mi consiglia (e sconsiglia) quali piante acquistare. La scelta è davvero ampia, anche in pieno inverno c’è sempre qualcosa di bello da acquistare. Secondo me non ha sempre prezzi abbordabili: magari si può risolvere questo “problema” acquistando piante perenni e non annuali.
F.lli Ingegnoli è famoso per le sementi: all’interno c’è un bancone ampio in cui due addetti seguono il consumatore nell’acquisto. Sementi da orto, ma anche di piante fiorite. Da loro ho comprato i semi di Nasturzio che consiglio vivamente a tutti, insieme a quelli del Lupino Russell e della Bocca di Leone. Non so dire, per ora, se sono meglio di altri: ma il fatto che siamo germinati e cresciuti mi sembra un buon punto di partenza!

Acquisti:

Semi di Nasturzio

F.lli Ingegnoli è famoso per le sementi: all’interno c’è un bancone ampio in cui due addetti seguono il consumatore nell’acquisto. Sementi da orto, ma anche di piante fiorite. È famosissimo il catalogo Ingegnoli, da sempre lo utilizza anche mio nonno per il suo orto. Da loro ho comprato i semi di Nasturzio che consiglio vivamente a tutti, insieme a quelli di Lupino Russell e della Bocca di Leone. Non so dire, per ora, se sono meglio di altri: ma il fatto che siamo germinati e cresciuti mi sembra un buon punto di partenza!

La bustina del Nasturzio contiene 20-25 semi per un totale di 1,95 euro. Una spesa davvero irrisoria, se considerate l’altissima percentuale di germinabilità (direi anche 100%): con meno di due euro e uno sforzo in più potrete avere 20 piante di nasturzio. Una singola pianta giù cresciuta la pagherete molto di più in qualsiasi fiera o punto vendita.

Sementi

Sementi

Daphne odora aureomarginata

Daphne odora aureomarginata

Helleborus Spring Promise

Helleborus Spring Promise