Come fare una zucca di Halloween

Visto che Halloween si avvicina, ho pensato di farvi vedere come creare la famosa Zucca. Mentre la realizzavo mi sono chiesta: ma dove viene l’usanza di accendere un lumino in una zucca vuota?
Una leggenda irlandese narra del vecchio fabbro Jack, un singolare personaggio ubriacone e taccagno che nella notte del 31 ottobre incontrò il diavolo al pub, venuto a richiedere la sua anima. Lo scaltro Jack accettò di lasciare l’anima al diavolo, a patto di avere un’ultima bevuta. Con questo stratagemma convinse il diavolo a trasformarsi in una moneta, che Jack subito mise nel borsello accanto a una croce d’argento, cosicché non potesse tornare alla sua forma diabolica.
Per farlo uscire dalla prigione, Jack si fece promettere che il diavolo non avrebbe preso la sua anima per almeno dieci anni.  Dieci anni dopo fabbro riuscì ancora a scamparla. Il diavolo allora fu costretto a risparmiare Jack e la sua dannazione eterna.
Con tutti i peccati commessi in vita, a Jack vennero chiuse le porte del paradiso, al momento della morte. Anche il diavolo non lo volle e gli chiuse le porte dell’inferno. Il patto infatti preveda che l’anima di Jack avrebbe errato senza pace, all’infinito. All’obiezione che era freddo e buio, il demonio gli diede un tizzone ardente, che Jack sistemò all’interno di una grossa rapa che aveva con sé. Da quel momento Jack iniziò a girare senza tregua alla ricerca di un rifugio (da qui il nome Jack O’ Lantern, ovvero Jack e la sua Lanterna). La rapa di Halloweeen messa fuori dalla porta ancora oggi serve a indicare a Jack che la propria casa non è posto per lui. Quando gli irlandesi, a causa della carestia del 1845, abbandonarono il loro Paese per raggiungere l’America, diffusero questa leggenda. Ma poiché le rape non erano così diffuse come in Irlanda, vennero sostituite con le zucche. Da allora, la zucca intagliata con la faccia del vecchio fabbro e il lumino all’interno, è il simbolo più famoso di Halloween.

La zucca di Halloween: come fare?

Nelle settimane che precedono Halloween potete trovare al supermercato le zucche ornamentali e quelle “vere” con cui fare la vostra Jack ‘o Lantern. All’Esselunga ci sono zucche grandissime, al costo di 9 euro circa. Invece da Il Gigante ho trovato le piccole zucche ornamentali con cui ho realizzato il tutorial: circa 6 euro per 8 zucche di varie dimensioni (ovviamente il prezzo va a peso) da personalizzare in perfetto stile Halloween.
Il mio progetto di zucca era destinato alla mia nipotina Beatrice che, avendo meno di due anni, ancora non può apprezzare tutta la paura che ruota intorno ad Halloween. Per questo la forma di occhi, naso e bocca sono realizzate nel modo meno pauroso possibile. Potete sbizzarrirvi su come realizzare le forme dei tratti somatici, la più gettonata resta sempre quella paurosa con gli occhi a triangolo e la bocca a ghigno.
È un lavoro che si può fare con i bambini: se la zucca è dura, ovviamente bisogna usare una lama di una certa importanza. Ma per zucche più piccole, come vedete qui sotto, si può usare comodamente un incisore per scavare occhi, naso e bocca.
Ricordatevi di usare i lumini con fondo in metallo, altrimenti si potrebbe bruciare la base della zucca.

 

Tutorial

zucchette

1
Nelle settimane precedenti Halloween puoi trovare le zucche ornamentali nei supermercati, nel reparto ortofrutta.

testa

2
Una volta scelta la vostra zucca, con una matita e un bicchiere crea una circonferenza in alto.

apri testa

3
Taglia con un coltello seguendo il segno della matita. Mani più esperte possono optare per un taglio a zig-zag.

svuota zucca

4
Svuota la zucca. All’interno troverai filamenti viscidi, puoi aiutarti con un cucchiaio da gelato, che ha i bordi più affilati.

1379844_10202324255050873_769455039_n

5
Per facilitarti, disegna su un foglio le forme che vorresti usare per occhi, naso e bocca. Poi ritaglia e attacca le silhouette  con il nastro adesivo.

994025_10202324260731015_1325763461_n

6
Seguendo i contorni, incidi con un coltello, un incisore o qualsiasi cosa abbia una parte appuntita. La zucca non è tenerissima, ma almeno non si sbriciola.

1377481_10202324265611137_1910687125_n

7
Termina con la bocca: io ho optato per un sorriso per non far diventare la mia zucca troppo paurosa.

zucca lumino

8
Metti un lumino all’interno, passando dall’apertura in alto e richiudi la zucca. Il lumino deve avere la base in metallo, perchè altrimenti la cera cola e brucia la base.

Lascia un commento