Pianta della settimana

Salix caprea Kilmarnock: fioriture d’inverno

July 12, 2013
salix2a

Il Salix caprea ‘Kilmarnock’, è una varietà del comune salicone adatta a terrazzi e giardini “urbani” proprio perchè è di dimensioni minori rispetto altre varietà di salici.
Perchè scegliere questa pianta? Perchè mentre tutti dormono, il Salix Caprea fa una fioritura molto particolare sui suoi rami piangenti, prima dell’emissione delle foglie, ancora in inverno. Si tratta di infiorescenze a grappolo color oro, molto morbide al tatto. Quindi non solo resiste al gelo, anzi l’inverno è il momento di maggiore spettacolarità.
I miei due esemplari, giovani (due e tre anni) e di taglia media, sono stati acquistati in due garden center differenti di Milano, ma al 99% sono sicura provengano dallo stesso produttore. Il prezzo si aggira attorno ai 12 euro per la taglia piccola, un prezzo abbordabile se considerate che questa pianta nelle condizioni favorevoli raggiunge i 2-3 metri. Il mio consiglio è, quindi, di acquistare comunque una taglia ridotta, anche se si ha molto spazio disponibile.
Per coltivarli basta davvero poco impegno: sono piante resistenti, non si ammalano facilmente e si adattano anche a suoli poco profondi (quindi va bene anche la coltivazione in vaso). L’unica particolarità è legata all’acqua: il Salix caprea ‘Kilmarnock’ è una specie che di solito viene messa a dimora vicino a corsi d’acqua, quindi in terreni umidi. È una pianta, quindi, che necessita di abbondanti irrigazioni, e se viene messa in vaso bisogna ricordarsi di lasciare una riserva d’acqua adeguata.

Lo sapevi che…
Anticamente il salice era chiamato Vimen, vimine, dall’indo-europeo wei. I Romani successivamente chiamarono l’albero Salix. Il Viminale, uno dei sette colli di Roma, probabilmente deve l’origine del suo nome proprio ai salici: sembra infatti che una fitta selva di questi alberi ricoprisse in tempi lontani le sue pendici.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply