Talea di Aucuba

L’Aucuba è una pianta molto diffusa nei vasi e giardini italiani perchè ha bellissime foglie verde brillante screziate di vari colori e bacche colorate. È un arbusto sempreverde che conta molti ibridi, il più diffuso è la Aucuba Japonica, Viene utilizzato a scopo ornamentale e decorativo, visto che non è commestibile.
Originario dell’Asia, fu portato in Europa dal botanico John Goefer, che capì troppo tardi di aver importato solo piante con fiori femminili e quindi di non poter ottenere una riproduzione. Cinquanta anni più tardi la specie si diffuse grazie all’introduzione di esemplari maschili. Cosa significa questo? L’Aucuba è una pianta dioica, cioè non ha sulla stessa pianta fiori maschili e femminili. Quindi la fecondazione può avvenire solo tramite il vento o gli insetti. Per riconoscere se la vostra pianta è maschio o femmina, dovete guardare i fiori: i fiori femminili si riconoscono perché provvisti solo di pistillo (protuberanza centrale), quelli maschili hanno solo gli stami (i “filamenti” intorno). Io non so di che sesso sia la mia pianta, anzi credo di non averla mai vista fiorita! Comunque il metodo di moltiplicazione più gettonato è la talea semilegnosa. In primavera e in autunno si prelevano rametti di circa 15-20 cm di lunghezza e si mettono a radicare.  Le nuove piante andranno coltivate in contenitore per almeno due anni prima di poter essere poste a dimora.

Tutorial

aucub pianta

1
Prelevare rametti di Aucuba di 15-20 cm. Scegliere dei rami semilegnosi, ovvero nuovi, dell’anno in corso.

aucuba2

2

I rami nn devono essere “impegnativi”, evitate di scegliere quelli con le diramazioni.

aucuba1

3
Procedere con un taglio netto al di sotto del nodo con cesoie o coltello, affilato e pulito.

aucuba3

4
Tagliare a metà le foglie in cima. In questo modo la talea avrà meno parti da dover nutrire.

aucuba4

5
Immergere la punta nella polvere di ormone radicante. Questo composto aiuterà la talea a fare radici.

aucuba5

6
Bucate la terra con una matita e poi inserite la talea. Il terreno va tenuto bagnato almeno fino alla nascita dei nuovi germogli.

aucuba talea

7
I primi tempi il terreno non deve mai asciugarsi. Se fate la talea a novembre, state attenti al freddo, posizionate il vaso in una serra almeno fino a marzo.

Lascia un commento