Arancio + viola: giusto abbinarli?

Nel periodo primaverile possiamo sbizzarrirci a realizzare vasi e composizioni con le bulbose, acquistate dal fioraio in fiore reciso oppure sapientemente interrate nel periodo autunnale. Se vi piace comporre dei disegni con i fiori, o semplicemente non vi accontentate di lasciarli in vaso, vi consiglio ciò che faccio io: piantate i bulbi in vasi a seconda del colore. Unite tulipani, narcisi, allium, giacinti, etc. Ma suddivideteli per colore: in questo modo, appena arriva la primavera, saprete subito dove cercare le varie tonalità, e quindi potrete delicatamente estrarre i bulbi dal terreno e combinarli con gli altri. Certo, la bulbose sono talmente belle e semplici da coltivare che pare uno scempio muoverle dal terreno appena fioriscono!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In generale, vi riporto alcuni consigli generici sul colore, già pubblicati in un altro post:
- I colori adiacenti stanno bene insieme perché contengono elementi dei colori primari tra cui si trovano. Quindi il viola andrà bene con il blu e il rosso, oppure l’arancione con il giallo e il verde.
- Ogni colore ha varie tonalità che creano movimento. Le versioni chiara e scura di uno stesso colore fanno sì che la vostra composizione apparirà drammatica, solare, calda, fredda, armoniosa, psichedelica, etc. Nelle vostre prime composizioni, probabilmente il risultato sarà involontario, ma con la pratica e molto studio, vedrete che non vi presenterete a un compleanno con un bouquet natalizio!
- Non rinunciate mai al verde delle foglie. Serve a miscelare i colori, talvolta a smorzarli oppure a rafforzarli.
- Tutti i colori possono stare insieme, ma non esagerate!! Non è necessario accostare mille colori. Limitatevi a tre o quattro adiacenti nella ruota del colore) oppure a due colori complementari.
- Attenzione al bianco! Sembra che si abbini con tutto ma non è vero! Abbinatelo con colori in grado di valorizzarlo, come il blu o il verde. E se proprio volete realizzare una composizione color latte, optate per una tonalità crema, più morbida e piacevole alla vista. Stesso discorso per il rosso, che se non è calibrato bene ci farà fare una composizione aggressiva e angosciante!

colori

Arancione e viola? Promosso!
Nei giardini i contrasti sono stimolanti: ci sono molti modi per realizzare un contrasto, attraverso le forme, la disposizione e, non ultimo, il colore. A mio avviso, il miglior contrasto lo si ottiene quanto i colori complementari (quelli che risultano opposti nella ruota del colore) vengono messi uno vicino all’altro. Il viola quindi andrà benissimo con il giallo e l’arancio. Altri esempi sono rosso+verde e blu+arancio. Quando invece decidiamo di non osare, rischiamo di rendere il nostro giardino un pò monotono e ripetitivo. Ricordatevi che l’intensità della luce solare è una variabile fondamentale: più forte è la luce, più chiari diventano i colori, perchè la quantità di luce influenza la percezione di essi. Se optate per un vaso o un’aiuola dai toni pastello, aspettatevi che la bellezza con la prima luce del mattino si trasformi in un mortorio a mezzogiorno!!

 

Lascia un commento